• Indyca

Eccellenze Torresi: testa, corpo e creatività.

Aggiornato il: 27 mar 2019

Musicisti, scrittori, sportivi, attrici, produttori, accademici: Torre Annunziata ha dato i natali a tante eccellenze italiane. Ne riportiamo in breve alcuni di questi.


Il novecento è stato il secolo delle scienze, della tecnologia, dell’esplosione economica, del benessere, della globalizzazione. Ma soprattutto, il novecento, è stato il secolo del cinema. Proprio a Torre Annunziata, sotto il Vesuvio, è nato uno dei più grandi produttori cinematografici di sempre: Dino De Laurentis.


Dino De Laurentis

Nato l’8 agosto 1919 e cresciuto per le strade di Torre vendendo gli spaghetti prodotti dal pastificio del padre, Dino inizia la sua carriera cinematografica studiando recitazione al Centro Sperimentale di Cinematografia. La scuola di cinema aveva appena aperto, ed il suo fu il biennio inaugurale. Ma dopo poco tempo, Dino scoprì la sua vera vocazione: passare al di qua della macchina da presa, ed essere la persona chiave che avrebbe permesso a tante opera cinematografiche di prendere luce: il produttore.


Dino ha prodotto qualcosa come 150 film (circa) durante la sua prestigiosa carriera. Eduardo De Filippo, Roberto Rossellini, Mario Camerini, Alberto Lattuada, Mario Monicelli, Luigi Comencini, Federico Fellini, Vittorio De Sica, Carlo Lizzani, Dino Risi, Luchino Visconti, Pier Paolo Pasolini, Ettore Scola, si può dire che Dino ha scritto con le sue società di produzione la storia del Cinema Italiano, prima di espatriare nel 1976. La sua forza, a Los Angeles, non si arrestò, e continuò a lavorare con nomi come David Lynch, Ingmar Bergman, David Cronenberg, Michael Cimino.


Torre Annunziata ha dato i natali a tante persone che hanno vissuto con passione e successo la loro vita. Talenti più disparati, famosi o meno. Il 31 Marzo 1932, vi nacque Tullio De Mauro, uno dei più importanti, forse il più geniale linguista italiano.


Tullio De Mauro

Tullio forse è sconosciuto ai più, ma la sua grandezza è testimoniata da un’ineguagliabile percorso accademico, ed un lascito saggistico che ha cambiato l’approccio agli studi della linguistica mondiale. Si trasferì a Roma per i suoi studi giovanili. Da quel momento in poi, fu destinato a diventare pietra miliare negli studi della semantica e della linguistica.


Torre Annunziata è la città di Irma testa, nata il 28 dicembre 1997, presente e futuro della boxe italiana. Nella sua stessa palestra, il maestro Lucio Zurlo, aveva creato un altro campione: Pietro Aurino nato il 16 novembre 1976.


Pietro Aurino

Pietro con la sua carriera si è conquistato l’onere di miglior pugile della categoria pesi massimo leggeri della boxe italiana degli anni 90. Campione italiano ed europeo per svariati anni, dopo un periodo plumbeo della sua vita, oggi a più di quarant’anni, è tornato a combattere sul ring.


Ma Torre non è solo cinema, accademia e pugilato: nel 1966, il Premio Strega, uno dei più importanti premi letterari, viene assegnato a “Una Spirale di Nebbia” romanzo edito da Rizzoli, e scritto da un torrese: Michele Prisco, nato il 4 gennaio 1920, a Torre Annunziata.


Michele Prisco

Michele sarebbe stato un perfetto avvocato dopo i suoi studi alla facoltà di giurisprudenza, ma alla carriera di avvocato, ha preferito a buon modo quella di giornalista e scrittore.


Restando in tema letterario, l’attuale direttore di Open, il giornale per i giovani fatto dai giovani fondato da Enrico Mentana, è Massimo Corcione, nato il 6 luglio 1957, a Torre Annunziata. Massimo è un giornalista navigato: La Gazzetta dello Sport, il Giornale, Il Mattino, TG5, Sky Sport sono solo alcuni dei nomi delle realtà con il quale ha collaborato.


Massimo Corcione

Di Torre Annunziata è anche la famosa Maria Nazionale, attrice e cantante. Nata il 31 luglio 1969 ha pubblicato quattordici album nella sua carriera, incidendo dei pezzi cult come “Ragione e Sentimento”.



Nel 2009, riceve la nomination ai David di Donatello, come miglior attrice non protagonista per il film di Matteo Garrone, Gomorra.


Sempre nel mondo dello spettacolo, svetta un altro torrese, Stefano De Martino, nato a Torre Annunziata il 3 ottobre del 1989. Ballerino appassionato fin dall'età di dieci anni, accumula premi in giro per il mondo, fino a partecipare nel 2009 all'edizione di Saranno Famosi di Maria de Filippi. Da qui esplode la sua carriera e le sue storie d'amore, continuamente protagoniste nell'onda del gossip italiano.




Concludiamo la panoramica parziale dei Torresi, con il calciatore della nazionale italiana Ciro Immobile. La carriera di Ciro comincia con i primi passi nella scuola calcio Torre Annunziata 88. Ciro è talentuoso, e finisce nel vivaio della Salernitana. Da quel momento, comincia il suo viaggio di contratto in contratto, di società in società: Juventus, Siena, Grosseto, Pescara, Genoa, Torino. Da Torino si muove la sua parentesi internazionale, Borussia Dortmund e Siviglia, prima di tornare al Torino e approdare finalmente alla sua ultima squadra: la Lazio. È il 2014 quando Prandelli lo convoca nella nazionale maggiore per la prima volta, per l’amichevole Spagna – Italia.


Ciro Immobile

72 visualizzazioni

info@indyca.it  | : +39 011 0201670

© 2019 Indyca Srl - All rights reserved

Made with ❤ in Turin | Italy